Bitcoin: Rubati e usati per acquistare una Mclaren

Un adolescente di 19 anni di nome Xzavyer Narvaez, accusato di sette capi d’accusa di crimini informatici e frode d’identità, ha usato i bitcoin che ha rubato alle sue vittime per comprarsi auto di lusso.

Secondo Motherboard, Narvaez ha dirottato i numeri di telefono delle vittime in una tecnica nota come scambio di SIM per rubare il loro bitcoin, poiché presumibilmente usava l’accesso ai numeri delle vittime per passare attraverso i loro controlli di autenticazione a due fattori (2FA).

Narvaez comprò una McLaren del 2018, in parte pagata in BTC, e in parte attraverso la permuta di un’Audi R8 del 2012 che era stata acquistata con criptovaluta nel giugno dello scorso anno.

L’investigazione

Una task force composta da più dipartimenti della polizia californiana che indagano sulla crescente tendenza al cambio di SIM, Motherboard ha rivelato un cellulare utilizzato da Joel Ortiz, il primo hacker accusato della pratica negli Stati Uniti.

Questi documenti mostravano che l’hacker era collegato alla stessa rete a cui era collegata una delle vittime, nello stesso momento. Dopo aver aggiunto le informazioni sull’account Apple al mix, le autorità sono state in grado di rintracciare tre vittime – una delle quali afferma di aver perso $ 150.000 di criptovalute l’anno scorso.

La tendenza a scambiare SIM ha causato centinaia di vittime negli Stati Uniti, poiché i criminali hanno preso di mira investitori di criptovaluta e persone con nomi Instagram brevi e unici che possono essere rivenduti.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO ---> CLICCA QUI Risorse utili:

Comments (No)

Leave a Reply