"> Bitgrail chiude i battenti: Decisione del Tribunale di Firenze - MetaNews.it

Bitgrail chiude i battenti: Decisione del Tribunale di Firenze

L’Italiano Francesco Firano, il fondatore di Bitgrail, exchange italiano di criptovalute, il 9 febbraio 2018 ha denunciato il “furto” di 17 milioni di criptovaluta NANO (XRB).

Il valore delle criptovalute che sono sparite, ammonta a circa 120 milioni di euro e secondo il fondatore di Bitgrail, la causa del furto è un attacco Hacker.

Secondo Francesco Firano, la colpa è del protocollo della criptovaluta Nano e non dell’exchange Bitgrail.

Ma la Nano Foundation sostiene invece il contrario, ovvero che il problema sta nel software utilizzato da Bitgrail .

Quindi dove sta la verità? Forse nel mezzo ? Per ora non si sa!

Fatto sta che Firano il 2 maggio 2018 ha riaperto le operazioni con Bitgrail, ma il Tribunale di Firenze ha fatto chiudere i battenti.

Infatti molti creditori che stanno tentando di recuperare i fondi, si sono rivolti in massa ad uno studio legale, il quale ha presentato una petizione per far chiudere Bitgrail.

Leggi anche  Coinbase aprirà in Giappone

In seguito il Tribunale ha anche sequestrato tutti i beni della società.

Comments (No)

Leave a Reply

PASSA A UN CONTO CORRENTE A ZERO SPESESCOPRI DI PIU'