Scroll to Top

Bosch lavora al servizio delle Smart City

By Margherita / Published on martedì, 09 Gen 2018 10:06 AM / No Comments / 55 views

Il grande colosso tedesco Bosch sta lavorando a nuove tecnologie dedicate al servizio delle smart city.

L’ idea che ha Bosch è quella di creare nuove città dove l’attenzione è rivolta a terra, aria ed acqua.

Terra: Vi sarete accorti che parcheggiare l’auto in città è sempre più difficile, ecco che Bosch sta pensando a macchine che in autonomia possono misurare lo spazio necessario per il parcheggio in modo che gli automobilisti possono avere l’informazione di dove solo i parcheggi liberi e con la giusta misura per la propria auto.

Questo tipo di servizio sui parcheggi è già in fase di test in alcune città tedesche come per esempio Stoccarda ma a breve anche alcune città negli Stati Uniti come Miami, Boston, Los Angeles. Inoltre Bosh sta anche lavorando al parcheggio autonomo vero e proprio, fatto in autonomia dall’auto.

Aria: Bosch ed Intel si uniscono per trovare una soluzione per monitorare la qualità dell’aria, sviluppando Climo, un sistema che serve a monitorare il microclima.

Acqua: Monitorare e controllare i livelli dei corsi d’acqua non è cosa semplice, attualmente la tecnologia ha fatto progressi ma è ancora molto lenta nel processo di controllo – segnalazione – allerta. Bosch in questo si sta differenziando proprio per l’innovazione mettendo a punto soluzioni digitali quali sensori, telecamere e sonde in grado di rilevare cambiamenti di velocità, quantità e livello dell’acqua ed inviando al sistema Bosch Cloud IoT per l’analisi. In questo caso, in tempi molto ristretti rispetto alle tempistiche attuali, gli enti locali , i Comuni, le Aziende e i cittadini riusciranno ad essere allertati con un buon margine d’anticipo in caso di superamento delle soglie critiche dei livelli. Tutto ciò permetterà il maggiore controllo della situazione in caso di calamità e permetterà l’intervento preventivo della messa in sicurezza di cose e persone.

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto continua a seguirci su metanews.it , sulla nostra pagina di facebook e iscriviti al nostro canale Telegram per rimanere sempre aggiornato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *