Carta Prepagata N26: Costi, Limiti, Recensioni ed Opinioni

carta prepagata n26

Che cos’è la carta prepagata N26

N26 è una banca online fondata nel 2015 in Germania. In pochi anni ha conosciuto un grande successo, tanto da essere presente in 17 Stati europei, oltre che nel Regno Unito e negli USA. Il prodotto maggiormente apprezzato è la carta prepagata N26, che si configura come carta conto.

Di conseguenza, grazie al fatto di integrare un codice IBAN personale, ha numerose funzionalità di un conto corrente bancario. Si tratta di una carta contactless appartenente al circuito Mastercard.

Quindi è possibile effettuare pagamenti nei punti vendita aderenti a questo sistema di pagamento (oltre 40 milioni nel mondo) semplicemente avvicinando la carta al POS finché il dispositivo non emette il segnale acustico che conferma la transazione.

L’uso del PIN di sicurezza è richiesto soltanto per le transazioni di importo superiore a 25 euro. Inoltre N26 è compatibile con Apple Pay, così è possibile usare il proprio iPhone per pagare dopo averlo associato alla carta. L’emissione della carta prepagata è molto semplice e la procedura richiede pochi minuti.

Basta accedere al sito internet della banca e seguire le istruzioni che compaiono sullo schermo, inserendo i propri dati. In alcuni giorni la carta N26 arriverà all’indirizzo indicato in fase di registrazione. Questo strumento di pagamento è molto moderno e versatile, quindi adatto ai giovani e alle persone che desiderano una soluzione al passo coi tempi.

I costi della carta prepagata N26

La carta prepagata N26 è una modalità conveniente perché si caratterizza per limiti di spesa molto alti e per costi ridotti. Tuttavia è bene tenere a mente che esistono tre versioni, ognuna con differenti caratteristiche. La carta N26 Standard:

– è la soluzione maggiormente diffusa perché anche la soluzione più economica;
– è a canone zero;
– zero commissioni per la domiciliazione delle utenze domestiche e per l’accredto diretto della pensione oppure dello stipendio;
zero commissioni per i prelievi presso gli ATM di qualunque banca in Italia;
– una commissione pari all’1,7% dell’importo per i prelievi effettuati in una valuta diversa dall’euro;
zero commissioni per i pagamenti effettuati sia online che nei negozi aderenti al circuito Mastercard;
zero commissioni per i bonifici inviati e ricevuti in euro. In questo modo è possibile ricaricare gratuitamente la carta prepagata N26.

Leggi anche  Postepay Verified by Visa: Cos'è e Come funziona la sicurezza di Poste Italiane

La carta N26 Black:

– comprende tutte le funzionalità della versione Standard;
– ha un canone mensile pari a 9,90 euro;
– zero commissioni anche per i prelievi effettuati preso gli sprtelli ATM all’estero. Ciò vale anche per i prelievi in una valuta diversa dall’euro;
– integra il rimborso delle eventuali spese mediche legate a un viaggio in aereo;
– comprende l’assicurazione per i viaggi all’estero;
– prevede il rimborso per il furto dello smartphone durante un viaggio;
– se il ritardo del volo supera le 4 ore, integra il rimborso spese.

Infine la versione N26 Metal:

– ha un canone mensile di 14,40 euro;
– supporta i pagamenti contactless;
– integra tutte le funzionalità della versione Black;
– mette a disposizione vari sconti sulla prenotazione degli hotel e sul noleggio auto.
A prescindere dalla soluzione scelta non è prevista una quota di emissione, quindi la carta prepagata N26 è sempre gratuita.

Limiti di deposito e di ricarica: cosa bisogna sapere

A seconda delle diverse versioni della carta prepagata N26 cambiano le funzionalità messe a disposizione dell’utente, ma questa distinzione non riguarda i limiti di ricarica e di spesa.

Infatti bisogna tenere a mente che, proprio per il fatto di essere una carta conto prepagata, questo strumento di pagamento consente di eseguire operazioni di vario genere soltanto nei limiti della disponibilità finanziaria del deposito. Di conseguenza non è possibile aprire il credito. Per quanto riguarda i limiti della carta prepagata N26 sono previsti:

– una spesa massima di 5.000 euro al giorno;
– un plaford illimitato. Di conseguenza non esiste un limite per quanto riguarda l’importo massimo depositabile sulla carta;
– un prelievo massimo giornaliero pari a 2.500 euro, pari a 75.000 euro al mese;
– una spesa massima annuale totale di 20.000 euro. In questo importo sono compresi tutte le tipologie di operazioni, dai bonifici agli acquisti online e presso i negozi fisici.

Si ricorda che questo strumento di pagamento deve avere un uso esclusivamente personale perché può essere utilizzato soltanto dal titolare, pena la sospensione immediata della carta. Tuttavia la N26 è adatta anche alle aziende proprio grazie ai limiti di spesa e di prelievo molto elevati.

Leggi anche  Carta Prepagata Hype: Costi, Limiti, Recensioni ed Opinioni

Al tempo stesso può essere usata dai freelance e dai titolari di partita IVA per svolgere la propria attività imprenditoriale e l’operatività quotidiana a essa collegata. Infatti non sono previste limitazioni in tal senso e l’intestazione può riguardare imprenditori di qualsiasi tipo.

Recensioni e opinioni dei consumatori

La carta N26 risulta essere una soluzione molto apprezzata soprattutto dai giovani e dagli utenti che desiderano uno strumento di pagamento funzionale, dalle elevate caratteristiche tecnologiche e versatile. Al tempo stesso è destinata a un pubblico molto più vasto rispetto a numerose altre carte prepagate perché viene rivolta anche alle aziende, agli imprenditori, ai freelance e ai titolari di partita IVA.

Consente di effettuare numerose operazioni diverse anche senza aprire un conto corrente bancario tradizionale. Inoltre il fatto di fare parte del circuito Mastercard ne garantisce l’operatività in tutto il mondo. Compatibile con Google Pay e con Apple Pay, può essere gestita e monitorata semplicemente grazie all’app ufficiale per i sistemi Apple e Android.

Basta lanciare l’applicazione e accedere alla propria area riservata per bloccare e sbloccare la carta prepagata N26 (anche in caso di smarrimento oppure furto), attivare o disattivare la funzionalità che supporta i pagamenti online, modificare in base alle proprie esigenze i limiti di prelievo e di pagamento.

Inoltre è possibile attivare la funzione notifiche push: in questo modo si ricevono aggiornamenti in tempo reale sulle operazioni effettuate tramite e-mail oppure SMS. Si tratta di un accorgimento utile per verificare il proprio saldo ed essere avvisati se qualcuno sta usando la carta prepagata N26 a propria insaputa. Infine la versione Black integra le coperture assicurative Allianz.

Comments (No)

Leave a Reply