Casinò italiani e l’intervento della politica sulle case da gioco

Quello di gennaio del 2017 potrebbe essere un mese molto importante per le case da gioco in Italia visto che si attende l’intervento da parte dello Stato e delle Autonomie Locali riguardo ai casinò  italiani con particolare riferimento al casinò di Saint Vincent ed a quello di Campione.

Ed il tutto mentre, per quel che riguarda le slot machine installate sul territorio, molti comuni italiani con appositi regolamenti mirano a fissare gli orari di accensione e di spegnimento delle macchinette. E nello stesso tempo molti operatori in concessione ricorrono al Tar per bloccare i regolamenti comunali.

Slot casinò di Saint Vincent, ecco il Mistery Jackpot

Per quel che riguarda il casinò di Saint Vincent, la Casa da gioco, in accordo con un comunicato ufficiale che è stato pubblicato sul sito Internet ufficiale, nel 2016 ha distribuito premi per 900 mila euro e vincite ai giochi elettronici per oltre 200 milioni di euro.

Per il 2017 il casinò di Saint Vincent assicura per le gare dei montepremi ancor più ricchi e novità, per gli appassionati di giochi elettronici, che sono rappresentate dal Mistery Jackpot.

Trattasi, nello specifico, di un nuovo montepremi giornaliero che in maniera inaspettata irrompe nella sala del casinò di Saint Vincent grazie alla presenza di una serie di slot che sono collegate tra di loro a rotazione.

Casinò di Campione, dati 2016 tra euro e franco svizzero

Pure il Casinò di Campione nei giorni scorsi ha fornito i dati del 2016 caratterizzati, in particolare, da un trend di sostanziale tenuta con oltre 711 mila presenze nell’anno nella casa da gioco a fronte di un fatturato di gioco a 92,82 milioni di euro che segna anno su anno una contrazione pari al 2,3%.

Il Casinò di Campione ha messo in evidenza come i dati 2016 in buona tenuta siano ancor più da apprezzare considerando le difficoltà alle quali nel corso dell’anno s’è fatto fronte a causa del tasso di cambio tra l’euro ed il franco svizzero.

L’occhio ora va proprio alle decisioni del Governo che, in particolare, è chiamato a mettere a punto un provvedimento che vada proprio a beneficio del ‘Sistema Campione’. Al riguardo Carlo Pagan, che è l’Amministratore Delegato della casa da gioco, ricorda come  in questi ultimi anni l’equilibrio del fatturato di gioco sia stato raggiunto solo grazie ai sacrifici che hanno fatto i lavoratori del Casinò di Campione.

Se questo articolo ti è piaciuto continua a seguirci sulla nostra pagina facebook e iscriviti al nostro canale Telegram per rimanere sempre aggiornato! Ti potrebbe interessare:

Show Comments

No Responses Yet

Leave a Reply

Home - Contatti - Redazione - Disclaimer e Privacy - Cookie