Scroll to Top

Cattolica e dintorni

By Davide Formenti / Published on venerdì, 15 Set 2017 17:24 PM / No Comments / 126 views

Quando si parla di Cattolica, vengono subito alla mente spiagge calde e affollate, mare, discoteche, vacanze, estate e tutto quel divertimento limitato però alla sola costa adriatica.

Eppure la Riviera Romagnola, oltre la mondanità ha molto altro da offrire, anche in termini di cultura, non solo d’estate, ma tutto l’anno, come pure gli splendidi paesaggi, fatti non solo di mare, ma anche di percorsi e luoghi da esplorare.

Gli amanti delle due ruote, sia a motore che a pedali, resteranno certamente soddisfatti dai quattro percorsi che la città mette a disposizione tra Cattolica e Morciano ed i più temerari potranno cimentarsi anche con un itinerario di 42 chilometri che termina a Riccione.

Uno di questi percorsi fra l’altro, passa anche dal Castello di Gradara, imponente fortezza medievale residenza delle più potenti famiglie nobiliari dell’epoca, nonché luogo del celebre amore proibito tra Paolo e Francesca di cui scrisse Dante Alighieri.

Una volta sul posto, sarà possibile assistere agli entusiasmanti spettacoli di falconeria offerti dal Teatro dell’Aria, situato lungo la Passeggiata degli Innamorati, nome quantomai azzeccato per questo incantevole e romantico itinerario tra borghi e natura.

Restando in tema medievale, non si potranno trascurare i borghi malatestiani a Mondaino, i cui scorci ricchi di tradizioni e suggestione, ci fanno tornare indietro nel tempo, specie in agosto, quando nella piazza principale si tiene lo storico Palio del Daino. Oltre a ciò, per i più romantici e per gli amanti delle foto panoramiche, si assicura una veduta mozzafiato, regalata dall’altitudine di cui gode questa struttura, che pur nell’entroterra, si trova in posizione elevata, tanto da arrivare a vedere il mare.

Allontanandoci ancor più dalla costa, raggiungeremo San Leo, descritta da Umberto Eco come “La città più bella d’Italia”. Qui ci attende un’altra splendida fortezza medievale, il Forte di San Leo, residenza storica dei Montefeltro e dei Malatesta che domina la Valmarecchia. La zona comprende due musei, entrambi meritevoli di una visita, mentre il centro storico, si compone di due illustri palazzi: il Della Rovere e il Mediceo. Inoltre, come da stile medievale, non possono mancare torri, monumenti e fontane, più il Duomo, tutti visitabili e di suggestiva bellezza

Tornando a Cattolica, sarà possibile visitare il Museo della Regina, che custodisce svariati reperti di età romano-repubblicana, in special modo oggetti di uso comune, della vita di tutti i giorni di un tempo ormai lontano.

Oltre a ciò, merita particolare ammirazione anche la “sezione marinera” del Museo, un’esposizione di arte navale, in cui sono raccolti pezzi unici di riproduzioni delle imbarcazioni tra il 1400 e il 1900.

Per finire, ma di non minore interesse, è presente anche un repertorio degli attrezzi da cantiere di epoca relativamente moderna, che rende l’idea di come si siano evolute le le strumentazioni da pesca e di navigazione nel tempo.

Ancora, immancabile attrazione per famiglie, il grandioso Acquario di Cattolica, comprensivo di quattro percorsi tra cui scegliere, ognuno con una tematica di fauna marina differente.

Per concludere, anche gli irriducibili dello shopping si troveranno accontentati dall’ampia scelta di servizi nel centro di Cattolica e dintorni, sia in termini di moderne vetrine che di affascinanti botteghe artigiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *