Consigli base per fare trading

consigli trading

Dopo attente riflessioni hai finalmente deciso di aprire un deposito per operare sul mercato finanziario, ma sei all’oscuro delle dinamiche che regolano il trading e vorresti qualche dritta per decidere come e quanto investire, su quali prodotti puntare e come valutare la convenienza di un’operazione?

Per te che muovi i primi passi sul mercato finanziario ecco una lista di consigli base per fare trading: seguili e otterrai il massimo profitto con il minimo rischio! Per maggiori dettagli puoi visionare il sito specializzato in finanza e trading Anee, qui.

1. Anticipa le informazioni

Detta così può sembrare davvero complicato, ma dovresti sapere che nel momento in cui una notizia sull’andamento di un determinato titolo viene diffusa dai media tradizionali, come giornali, televisioni, borsini, ecc., si tratta di informazioni che sono state già  ampiamente acquisite dagli operatori professionali del mercato.

Quindi, nel momento in cui l’informazione ti raggiunge potresti trovarti con un prodotto meno redditizio o più costoso di prima.

Inoltre, non bisogna trascurare che molta parte del valore dei titoli sul mercato è dato dalle informazioni messe a disposizione degli operatori, per cui molto spesso le voci che di diffondono sull’andamento di un titolo potrebbero essere il frutto di un’abile strategia da parte degli emittenti o degli intermediari, che così facendo cercano di fare i propri interessi.

Per questi motivi, dovresti cercare di anticipare le informazioni rispetto a quelle che vengono diffuse dai canali “ufficiali”, e soprattutto diffidare della bontà di tutto quello che senti e su cui non hai avuto modo di operare le verifiche che ritieni opportune.

2. Stabilisci delle regole

Prima di iniziare ad operare dovresti decidere in anticipo una serie di regole alle quali ti atterrai sempre: la disciplina nel trading è fondamentale, perchè ti permette di evitare di cadere preda delle emozioni del momento.

Spesso è fondamentale stabilire un metodo di routine, che ti permette di comportarti in un modo standard rispetto a situazioni differenti. Ad esempio, potresti porti la regola di non aprire più di un certo numero di posizioni contemporaneamente, oppure di non investire più di una certa somma in ogni operazione, e così via.

Da evitare, come detto, la tentazione di cadere preda degli umori o delle sensazioni del momento: è facilissimo, dopo essere entrati su una posizione e aver capito di poter realizzare un guadagno, aumentare la propria esposizione, investendo grosse cifre in base al momentaneo andamento di un titolo che non si conosce bene.

Leggi anche  Bitcoin & Criptovalute: Dizionario

L’investimento disordinato è nella maggior parte dei casi una scommessa rischiosa, che con il trading ha poco a che vedere.

3. Fissa un tetto di perdita

Tra le regole principali che dovresti porti c’è quella dello stop-loss: al momento in cui effettui un’operazione devi già sapere quanto saresti disposto a rischiare di perdere.

Fissando i limiti di massima perdita, avrai modo di fermarti prima di esondare e saprai che, rispetto ai tuoi criteri, quella determinata posizione non è più sostenibile e dovrai chiuderla, senza eccezioni.

Tra i consigli di base per fare trading c’è senz’altro quello di evitare una serie di errori molto comuni, come l’atteggiamento di volere recuperare a tutti i costi l’investimento iniziale anche a fronte di un prodotto in grande perdita.

E’ ovvio che si dovrebbe puntare al guadagno, ma se hai sbagliato investimento non puoi continuare a investire sullo stesso prodotto per tentare di risollevarlo, rischieresti di intaccare anche il tuo capitale di base e perdere opportunità di guadagno in altre operazioni.

4. Non agire mai d’impulso

Altra regola aurea per il neofita del trading è quella di stare il più possibile lontano dalle emozioni del momento: la soddisfazione per un grosso guadagno potrebbe spingerti ad investire molto su un titolo che, in realtà, è troppo rischioso, mentre il panico per una perdita potrebbe indurti a fare scelte azzardate.

Questo significa anche che dovrai sapere attendere con pazienza gli sviluppi su una determinata posizione, sapendo che anche la fretta può essere foriera di molti problemi: la voglia di guadagnare più rivelarsi una vera e propria trappola, a meno che tu non sia un genio con un fiuto spettacolare per il trading!

Anche rispetto al bisogno di rientrare dalle perdite è importante non lasciarsi andare alle emozioni e alla fretta di recuperare, perchè questo atteggiamento può aumentare il buco, invece che diminuirlo.

La cosa fondamentale è rimanere fedeli alla propria strategia e aspettare pazientemente gli indicatori che riteniamo necessari per decidere se aprire, chiudere, ampliare o diminuire la posizione prescelta. Bisogna ragionare a mente lucida, sempre!

Leggi anche  Bitcoin: la ripresa grazie alla notizia della SEC

5. Sii pronto a modificare le tue strategie

Sbagliando s’impara e questo non potrebbe essere proverbio più adatto per descrivere il trading. In borsa si può perdere denaro, a questo dovresti essere pronto. L’importante, però, è imparare sia ad affrontare e gestire le perdite sia ad imparare dai propri errori.

E’ importante precisare che se la propria strategia è corretta ed è stata attentamente seguita, pianificando gli stop-loss e gestendo le operazioni con calma e senso critico, è improbabile che l’errore commesso sia particolarmente grave.

Tutti ne commettono, anche i più grande trader al mondo sbagliano. L’importante però è capire cosa hai sbagliato e approntare le opportune modifiche alla tua strategia.

6. Studia, documentati e fidati solo di te stesso

Fare trading non è un’attività che si può improvvisare. Dovrai quanto meno apprendere le basi sul funzionamento dei mercati e sui parametri con cui valutare o meno la convenienza delle operazioni.

Per questo è fondamentale studiare, documentarsi in modo approfondito e formarsi un’opinione che sia quanto più possibile oggettiva e vicina alla verità.

E qui scatta l’ultimo consiglio base per fare trading: quando ritieni di esserti formato in modo abbastanza approfondito, sappi che non c’è nessun altro migliore di te a cui chiedere consiglio.

E’ importante non cadere preda di luoghi comuni privi di senso, ma anche non credere ciecamente alla parola di altri, perchè nella maggior parte dei casi stanno solo facendo i loro interessi.

Migliori piattaforme di trading

E’ sempre bene scegliere piattaforme di trading regolamentate in Italia, per non avere brutte sorprese!

Ecco secondo noi le migliori che puoi utilizzare:

Risorse utili:

Comments (No)

Leave a Reply