Di Maio contesta Macron

Macron non risparmia parola pesanti nei confronti della linea di governo Italiana.

Il partito di Macron ha dichiarato che l’azione perseguita dal governo italiano è del tutto vomitevole ed immonda poiché non si dovrebbe mai mischiare la politica con le vite umane, è un segnale di grande disinteresse verso i 629 migranti a bordo dell’aquarius.

Secondo il partito di Macron, il primo pensiero diretto dovrebbe essere quello di salvaguardare le vite umane prima di agire secondo giochi politici e bracci di ferro tra Italia ed Unione Europea.

Non tarda ad arrivare la risposta del vicepremier e ministro del lavoro Luigi Di Maio, che contrattacca affermando: “Parlano proprio loro…” e poi aggiunge: “Sono contento che loro abbiano scoperto la responsabilità, dunque aprano i loro porti e gli trasferiamo un po’ di persone in Francia”.

In seguito è intervenuto su twitter anche il ministro delle infrastrutture Danilo Toninelli, che ha risposto con toni elevati dichiarando: “Ringraziamo il presidente Macron per aver mostrato inedita sensibilità circa il tema migranti, e vista la sua disponibilità, gli chiediamo di aprire i suoi porti francesi e di  partecipare a questa nuova stagione di condivisione europea del problema”.

Leggi anche  Salvini difende l’Italia dalle polemiche

Lo scenario dell’aquarius ha tenuto nelle ultime 48 ore i nervi tesi, diventando un vero e proprio braccio di ferro tra Italia ed Europa.

Risorse utili:

Comments (No)

Leave a Reply