Scroll to Top

Guadagnare con il minimo rischio, guida agli investimenti sicuri

By Redazione / Published on giovedì, 19 Gen 2017 15:02 PM / No Comments / 611 views

Tutti coloro che hanno dei soldi messi a parte, e che puntano da un lato a proteggerli, e dall’altro a farli fruttare, hanno bisogno di accedere ad investimenti sicuri. Questo significa che l’investimento deve essere in grado di garantire un rendimento certo ma nello stesso tempo il risparmiatore non è disposto a correre rischi come quelli presenti, ad esempio, nel foreign exchange trading . Ed allora, al fine di orientare il piccolo risparmiatori ed i piccoli investitori, esiste una qualche guida agli investimenti sicuri? Ovverosia esiste una guida che fornisca consigli utili e preziosi per guadagnare con il minimo rischio?

Ebbene, al riguardo non esiste la guida perfetta agli investimenti sicuri anche perché nessun investimento può definirsi tale. Ci sono infatti investimenti a basso, a medio e ad alto rischio, ma non ci sono mai quelli che possono essere definiti al 100% come a zero rischi. Per esempio, tra le forme di investimento e di allocazione del risparmio più sicure c’è il mantenimento della propria liquidità su un conto corrente bancario o postale oppure su un conto di deposito remunerato anche con vincolo. E questo perché è vero che da un alto, in tal caso, i rendimenti netti ottenibili sul capitale sono alquanto risicati, ma dall’altro, ogni cliente/correntista bancario in Italia è protetto fino a 100 mila euro grazie al FITD, il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi.

Tra gli investimenti che sono più sicuri, oltre a quelli protetti dall’ombrello/paracadute del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, ci sono quelli che godono della garanzia statale. Ed il tutto fermo restando che trattasi sempre di investimenti con un elevato grado di sicurezza ma non privi di rischi in quanto come sopra detto gli investimenti a rischio zero non esistono. Nel dettaglio, sono investimenti a garanzia statale i Buoni Ordinari del Tesoro (BOT), i Certificati del Tesoro Zero Coupon (CTZ) ed i Buoni del Tesoro Poliennali (BTP), ovverosia i titoli di Stato, ma anche i prodotti di risparmio postale come i Libretti di Risparmio ed i Buoni Fruttiferi Postali.

Fuori dall’ombrello del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi e dalla garanzia statale, gli investimenti tra i quali scegliere di norma possono rendere di più ma sono anche più rischiosi in quanto nella maggioranza dei casi sono privi della garanzia di rimborso del capitale investito. Questo per esempio accade per le obbligazioni societarie, in quanto sono soggette al cosiddetto rischio emittente, e per titoli come le obbligazioni subordinate che vengono emesse dalle banche. Salvo intervento statale, infatti, una banca in difficoltà può rivalersi, tra l’altro, proprio sugli obbligazionisti subordinati che in tal caso rischiano di perdere in tutto o in parte l’intero capitale investito.

Molto lontani dagli investimenti sicuri sono invece titoli e prodotti finanziari come le azioni, i futures ed altri strumenti derivati, l’apertura di posizioni in opzioni binarie e l’investimento in leva su mercati over the counter come il Forex. Quelli indicati sono infatti tipologie di investimenti a medio-alto rischio che sono ideali solo per coloro che hanno una adeguata propensione e preparazione nell’investire in asset che non sono a capitale garantito, e per i quali di conseguenza è necessaria la massima prudenza e disciplina partendo dalla diversificazione e passando per l’apertura e per la chiusura delle posizioni andando sempre a rispettare quelli che sono i livelli di stop loss e di take profit prefissati. Per ulteriori approfondimenti su come investire, ed in particolare sugli investimenti sicuri per guadagnare con il minimo rischio, abbiamo utilizzato come fonte il sito E-Investimenti.com .

Se questo articolo ti è piaciuto continua a seguirci su metanews.it , sulla nostra pagina di facebook e iscriviti al nostro canale Telegram per rimanere sempre aggiornato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *