Italia e Svizzera suggellano accordo ICO

L’italia finalmente ha deciso di aprire le sue porte alle ICO (offerta di moneta iniziale).

Grazie ad un accordo stipulato tra Italia e Svizzera attraverso tra le società Iconium e IcoBooster sarà possibile sviluppare il lancio di nuove ICO attraverso nuove startup nazionali ed internazionali.

Questa collaborazione nasce dall’intento di sviluppare nuove competenze, Iconium (società Italiana) ha messo a disposizione tutte le sue conoscenze in campo di analisi ed investimenti a favore di questa partnership coadiuvata dalla società icoBooster che compete in ambito di promozione e marketing internazionale.

Le ICO in Svizzera hanno raggiunto livelli importanti, raccogliendo quasi 200 milioni di euro nei primi mesi del 2018 e secondo fonti attendibili il fenomeno di crowdfunding attraverso le ICO potrebbe raggiungere i 5 trilioni nel prossimo futuro.

I dati registrati nel 2016 hanno dimostrato che moltissime startup hanno raccolto qualcosa come 300 milioni di dollari sino ad arrivare ai giorni nostri in cui i fondi hanno toccato una media di quasi 4 miliardi.

Leggi anche  La ripresa di Kodak: lancia la sua criptovaluta Kodacoin!

Il futuro degli investimenti in ICO apre le porte finalmente anche in Italia, avanti tutta.

Risorse utili:

Comments (No)

Leave a Reply