Le tasse si pagano in Bitcoin

Altra notizia interessante che riguarda le criptovalute e il fisco: Le tasse si pagano in Bitcoin! In uno Stato degli Usa, l’Arizona, il Senato ha approvato una legge che consentirebbe il pagamento delle tasse attraverso criptomonete.

Altro piccolo ma importante passo avanti verso il mondo del mercato digitale, a dimostrazione dell’attenzione verso le criptovalute anche tra gli organi politici.

La Legge approvata dal Senato dell’Arizona non è ancora entrata in vigore, la strada è tutta in salita ma se dovesse essere abrogata entrerebbe in vigore nel 2020 e permetterebbe ai contribuenti residenti in Arizona di  pagare le tasse attraverso moneta digitale a scelta tra quelle ufficialmente riconosciute dal Dipartimento delle Entrate (Bitcoin, Litecoin, ecc).

Questo farebbe dell’Arizona il primo Stato degli Usa a ricevere pagamenti di tasse in criptomonete: al momento de ricevimento dell’ammontare della somma da parte del cittadino, il Dipartimento delle Entrate avrà tempo 24 ore di tempo per convertire l’intero importo in dollari.

Leggi anche  Visa blocca le carte prepagate in Bitcoin

L’Arizona si dimostra ancora una volta all’avanguardia nel settore economico politico, uno Stato “pioniere” pronto ad una “seconda corsa all’oro” !

 

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO ---> CLICCA QUI

COME INIZIARE CON LE CRIPTOVALUTE

PER ISCRIZIONE: CLICCA QUI

l 65% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.

Comments (No)

Leave a Reply