4

Linkedin, istruzioni all’uso!

Linkedin è un Social Network molto usato in ambito professionale.

Moltissimi utenti ne fanno uso quotidianamente perché offre buone opportunità per la ricerca di lavoro. Questo Social è quindi un ottimo e veloce strumento che permette di creare una rete professionale composta da differenti profili e curricula.

L’idea infatti, in parte errata, che molti hanno è quella di iscriversi al portale solo per ricercare o cambiare lavoro. Con la speranza, sostanzialmente, di trovare una posizione professionale che rispecchi le proprie esigenze, aspettative e competenze.

Ma LinkedIn, come dicevamo, non è circoscritto solo all’utenza che è alla ricerca di un lavoro. E’ uno strumento molto utile anche per chi un’occupazione già ce l’ha e vorrebbe ricercare collaborazioni.

Ma come fare senza “bruciare” l’occasione ?

Ecco un breve tutorial di consigli utili ed errori assolutamente da evitare:

Innanzi tutto… l’ Immagine del Profilo:

La scelta dell’immagine è importantissima, e come primo impatto è fondamentale. Più ancora delle competenze tecniche e delle qualità professionali (che si scopriranno in un secondo momento). Per questo la scelta della foto del profilo deve assolutamente essere il più recente possibile (va quindi aggiornata spesso), con sfondo bianco o colorato ma omogeneo, in primo piano, con vestiario adeguato. Ricordiamo che Linkedin è pur sempre un social “professionale”. Il sorriso non è obbligatorio, certo però che uno sguardo diretto verso l’obiettivo e un’espressione sorridente sono sempre ottimi biglietti da visita.

Le foto delle vacanze

Che sia un viaggio all’avventura con gli amici, una vacanza di piacere in compagnia della famiglia o un weekend all’insegna del relax di coppia… è sempre meglio evitare la pubblicazione di foto. E’ fuori luogo infatti postare immagini che non siano strettamente legate alla figura professionale che si vuole promuovere. Per questo tipo di attività ci sono altri Social molto più adatti allo scopo!

“Falle” temporali

E’ sconsigliabile lasciare periodi vuoti tra un’occupazione e l’altra. Cercate di indicare qualsiasi tipologia di lavoro che avete fatto, anche se la ritenete insignificante o è stata un’occupazione di breve durata. Inserendo più informazioni possibili darete l’idea di essere sempre pronti e motivati.

Profilo in evoluzione

Su Linkedin è consigliabile tenere attivo il profilo e aggiornare costantemente il proprio Status, anche nella versione gratuita. La creazione di nuovi contatti, la trasformazione del biglietto da visita in collegamenti, la partecipazione a gruppi, ecc… sono tutti elementi che contribuiscono alla dinamicità del profilo Linkedin.

Blocco Utenti

Questa opzione è particolarmente utile nel caso non si voglia mostrare il proprio profilo a determinati utenti. Attraverso l’apposita procedura è possibile rendere invisibile il proprio account in modo che non possa essere trovato su Linkedin dai contatti che deciderete di bloccare.

2 step verification

Inutile dire che la scelta della password dovrebbe essere il più possibile lunga e complessa e che va cambiata frequentemente (buona regola che vale per qualsiasi altro strumento on line: posta elettronica, e banking, social network, ecc…). Su Linkedin c’è la possibilità di un ulteriore codice di sicurezza che verrà inviato automaticamente al proprio numero di cellulare per confermare l’accesso da un dispositivo diverso da quello utilizzato di solito.

La Grammatica Italiana

Sembra cosa scontata ma, per avere un accattivante profilo Linkedin, anche l’italiano scritto deve essere impeccabile. Come per la foto, la presentazione scritta correttamente è il primo vero e proprio biglietto da visita. Viene ancora prima di competenze professionali, attestati, master o Lauree di qualsiasi tipo! Controllate sempre e più volte ciò che scrivete e il modo: il lessico e la grammatica sono fondamentali.

Lingue straniere-internazionalità

Linkedin, essendo un social nato per gli scambi professionali, non può limitare un account ad una sola lingua straniera. C’è infatti la possibilità, ed è consigliabile farlo per ottenere maggiore visibilità, di clonare il proprio profilo e trasformarlo automaticamente in un’altra lingua straniera. Sono esattamente 41 le lingue possibili e utilizzabili.

Bugie e verità

Tutto ciò che indicherete sul vostro profilo dovrà corrispondere alla realtà. Tutti avremmo la tentazione di inserire qualche piccolo ritocchino qua e là per arricchire il curriculum. Ma ricordate: la fitta rete di collegamenti e contatti che si creerà intorno alla vostra figura professionale potrebbe portare a galla quelle piccole bugie “scritte a fin di bene”. Nessuno di noi vorrebbe questo, quindi sincerità e correttezza prima di tutto!

 

Se questo articolo ti è piaciuto continua a seguirci sulla nostra pagina facebook e iscriviti al nostro canale Telegram per rimanere sempre aggiornato! Ti potrebbe interessare:

Show Comments

No Responses Yet

Leave a Reply

Home - Contatti - Redazione - Disclaimer e Privacy - Cookie