Scroll to Top

Lisbona, consigli per visitare la città dedicata agli amanti di cultura e relax

By Daniele Orlandi / Published on lunedì, 12 Giu 2017 08:00 AM / No Comments / 250 views

Ha un fascino tutto suo Lisbona, in parte legato alla sua posizione geografica, in parte alle architetture manueline e barocche che la contraddistinguono, il tutto unito alle peculiarità climatiche di questa città a cavallo tra zona atlantica e mediterranea. La capitale del Portogallo è una gemma tutta da scoprire, che offre al turista una diversificata gamma di possibilità per vivere esperienze sempre diverse. Il costo della vita molto basso rende Lisbona la meta ideale anche per i più giovani e per chi vuole organizzare vacanze in perfetto connubio tra cultura e relax. Sono tante le cose da fare e da vedere nella ‘Città della Luce’ in grado di incantare i suoi visitatori con architetture decisamente suggestive e per le sue stradine da vivere rigorosamente a piedi per scoprirne, passo dopo passo, le molteplici bellezze.

 

Viaggio a Lisbona
Viaggio a Lisbona

Come il quartiere basso, la Baixa che si snoda dalle rive dal Tago all’Avenida da Liberdade, zona centrale di Lisbona con l’Arco Trionfale, la frequentatissima Praça do Comércio e la Praça do Rossio adornata da edifici storici risalenti al XVIII secolo. Non può certo mancare una visita all’antica residenza reale, il Castello di São Jorge ad Alfama, quartiere storico di Lisbona con i suoi stretti vicoletti e i palazzi ricoperti dalla ceramica tipica del Portogallo, comunemente conosciuta con il nome di azulejos. Tra gli edifici da visitare, ci sono il Monastero dos Jerònimos edificato nel 1502 e la Torre de Belém, simbolo della città e vero e proprio capolavoro dell’arte manuelina, un tempo utilizzata come faro e fortezza per il controllo del porto di Restelo.

Tutto da scoprire è anche il Chiado, zona più tradizionale della città portoghese noto per essere stato in passato il quartiere degli intellettuali e degli artisti, oggi ricco di teatri, librerie e scuole d’arte. E per chiudere in bellezza, dopo la visita alle innumerevoli chiese, non può mancare un giro sul leggendario tram 28 da Campo Ourique a Martin Moniz, per ammirare Lisbona da un prospettiva davvero suggestiva e unica, a bordo di un mezzo di un’altra epoca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *