Scroll to Top

I lucchetti dell’amore: romanticismo o vandalismo?

By Nicoletta Fortunata Dammone Sessa / Published on mercoledì, 28 Giu 2017 11:54 AM / No Comments / 95 views

I lucchetti dell’amore devono essere interpretati come atto di romanticismo o di vandalismo?

La tradizione dei lucchetti dell’amore non è recentissima, ma è diventata una vera e propria “moda” in tutto il mondo. Questo fenomeno si è sviluppato di conseguenza alla pubblicazione dei due romanzi di Federico Moccia: “Tre Metri Sopra Il Cielo” e “Ho voglia di te”. Nel secondo romanzo i protagonisti decidono di mettere sul Ponte Milvio, a Roma, un catenaccio con su scritto i loro nomi, gettando la chiave sul Tevere si giurano cosi amore eterno! Sembra tutto cosi romantico eppure le autorità non sono affatto felici di questo fenomeno..

corea lucchetti romanticismo vandalismo

Un atto di puro romanticismo anche se è del tutto  antiestetico. Non è certamente civile gettare delle chiavi in un fiume. Eppure, questa è stata una moda che è cresciuta sempre più. I lucchetti dell’amore hanno colorato numerosi ponti siti in tutto il mondo. Vi basterà viaggiare un pò per notare che questi lucchetti dell’amore si trovano ovunque: a Dublino, a Londra, a Siviglia, a Praga, a Venezia, a Firenze, nelle Isole Canarie e in molte altre città del mondo. Come potete vedere dalla foto i lucchetti si trovano anche in Corea!

Eppure questo fenomeno appare come atto di puro vandalismo. Cosi  le autorità di Roma, e di molte altre città hanno deciso di rimuovere questi simboli d’amore e gettarli. La rimozione è avvenuta precisamente nel 2012 ma la situazione non è cambiata. In molti, infatti, continuano ad affissare, su i ponti, i loro catenacci giurandosi amore eterno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *