Ministro Savona “nessun piano per uscire dall’euro”

Il nuovo ministro degli affari esteri Paolo Savona, ha dichiarato (successivamente alle dichiarazioni dei ministro dell’economia Giovanni Tria), che non esistono i presupposti per un piano di uscita dall’euro, poi afferma: “Se desideriamo un mercato unico dobbiamo anche avere una moneta unica e naturalmente la costruzione della moneta unica è molto limitata e andrebbe assolutamente perfezionata”.

Il ministro Savona, ricorda anche che abbiamo il vincolo europeo da seguire ma che bisogna rispettare soprattutto il volere degli elettori, motivo per il quale sarà fondamentale trovare il giusto compromesso per evitare eventuali problemi entro il 2019 ricordando anche che il tema centrale sono gli investimenti sul territorio.

Successivamente il ministro Savona ha forzato leggermente i toni durante una risposta data ai giornalisti che gli chiedevano se avrebbe rincuorato l’Europa, a tale domanda il ministro non ha esitato a rispondere che questo è compito dei giornalisti dato il fatto che questi ultimi hanno creato il presupposto del problema attraverso la tensione mediatica.

Leggi anche  Governo Conte: al vaglio le pensioni di cittadinanza e il taglio dei vitalizi

Infine il ministro ha confermato che prenderà del tempo per rispondere in maniera concreta, alle domande sulle posizioni prese dal governo che egli stesso ha deciso di affiancare durante le elezioni di marzo.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO ---> CLICCA QUI

COME INIZIARE CON LE CRIPTOVALUTE

PER ISCRIZIONE: CLICCA QUI

l 65% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.

Comments (No)

Leave a Reply

Bitcoin è la moneta del futuro?Scopri di più