Ripple: collaborazione con 17 Università

Ripple  ha annunciato il lancio di un’iniziativa per promuovere la ricerca accademica sulla tecnologia blockchain, in collaborazione con 17 università di tutto il mondo.

L’annuncio è stato fatto dalla società il 4 giugno attraverso il suo blog Insights, in cui afferma che investirà più di $ 50 milioni nel progetto chiamato University Blockchain Research Initiative (UBRI), che potrebbe diventare operativo per il  2019.

L’informazione aggiunge che, oltre alle risorse economiche, Ripple fornire risorse tecniche e di esperienza nel settore, mentre le università stesse hanno portato alla creazione di nuovi programmi di studio sulla tecnologia di contabilità distribuita, criptomonete e FinTech, il tutto in vista della alta domanda di studenti su questi temi.

Allo stesso modo, le università collaboreranno con gli sviluppi della ricerca e tecniche che incoraggiano le innovazioni e gli sviluppi sulla tecnologia blockchain, oltre a promuovere il dibattito accademico tra gli studenti, insegnanti, tecnici ed imprenditori.

Nella lista delle università che partecipano  sono importanti case di studio negli Stati Uniti, il Canada, l’Australia, l’India, la Corea del Sud, Brasile e paesi europei, offrendo studi in aree di informatica, informatica e tecnologia, tra cui l’economia e leggi.

L’idea, secondo il team di Ripple, è di avvicinarsi agli studi e alla ricerca di diverse discipline.

A questo proposito, le istituzioni di alto livello negli Stati Uniti sono parte dell’accordo, come il Computer Science and Artificial Intelligence Laboratory del MIT, la Princeton University, la Haas Business School della University of California, la McComs School of Business. ad Austin, l’Università della Carolina del Nord a Chapel Hill, l’Università della Pennsylvania e l’Università dell’Oregon; oltre all’università di Waterloo, in Canada.

Nell’accordo sono incluse anche case di studio europee come la Delf University of Technology nei Paesi Bassi, l’Università del Lussemburgo, l’Università di Nicosia a Cipro e l’University College di Londra. Sono citati anche l’Indian Institute of Technology di Mumbai e l’International Institute of Information Technology di Hyderabad, in India; accanto all’Università della Corea, alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Nazionale d’Australia e alla Fondazione Getulio Vargas del Brasile.

Si aggiunge nella nota informativa che le università lavoreranno indipendentemente e forniranno il rigore accademico che le caratterizza, pur essendo responsabile della formazione della forza lavoro del futuro, necessaria per soddisfare la domanda di talenti e di innovazione richiesta dal settore .

 

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO ---> CLICCA QUI Risorse utili:

Comments (No)

Leave a Reply