Scroll to Top

Vacanze a Budapest: cosa vedere in città? consigli e suggerimenti

By Daniele Orlandi / Published on martedì, 27 Giu 2017 21:31 PM / No Comments / 147 views

Sono moltissimi i luoghi simbolo della capitale ungherese da visitare nel corso di una vacanza: Budapest mantiene intatto il suo ricco patrimonio culturale, fatto di monumenti storici, caratteristici palazzi affacciati su meravigliose piazze o sul Danubio, con un caleidoscopio di stili e culture diversificati che raccontano una storia che nasce dall’unione delle città Buda e Pest, per arrivare all’epoca moderna. Budapest ha davvero molto ad offrire ai turisti, sia per vacanze mordi e fuggi che per una visita più approfondita, per scoprirne gli angoli più nascosti o le straordnarie peculiarità storiche raccontate attraverso le sue architetture. Comodamente raggiungibile da Milano e Roma, Budapest vanta alcuni tra i più rinonati monumenti di tutta l’Ungheria. Come il Castello di Buda, edificio medievale che appartiene all’elenco dei siti Unesco considerati Patrimonio dell’umanità.

Vacanza a Budapest
Vacanza a Budapest

Al suo interno potrete scoprire un micromondo fatto di caratteristici vicoli, ammalianti piazzette e poi musei, bari e ristoranti. Utilizzando il Sikló, una funicolare realizzata sul finire del 1800, potrete raggiungere il quartiere medievale. Eretto nel XIII secolo, il Palazzo Reale ospita tra le altre cose il Museo di Storia di Budapest e la Biblioteca Széchenyi; ai piedi del Castello invece troverete il meraviglioso Ponte delle Catene, il più antico di tutta Budapest che per primo collegò Buda a Pest. Maestoso e tutto da scoprire, il Palazzo del Parlamento è, al pari del castello, tra gli edifici più importanti non solo della città ma dell’intero stato. Inaugurato nel 1902, il Parlamento di Budapest vanta un’estensione di 268 metri e si affaccia sul Danubio: nella sala centrale della Cupola del palazzo più grande del Paese potrebe ammirare la Sacra Corona Unghesere ed altri importanti oggetti appartenuti ai sovrani d’Ungheria.

Da non perdere la passeggiata delle scarpe, sul lungo Danubio, un commovente percorso per ricordare gli ebrei gettati in acqua dopo aver loro ordinato di togliersi le scarpe; la Citadela, una fortezza fatta erigere da un generale austriaco, dalla quale si gode di una meravigliosa vista sulla città. Realizzato sul finire del XIX secolo, il bastione dei pescatori ha uno stile neogotico e neoromantico ed è un altro edificio da scoprire. Il Teatro Nazionale dell’Opera, la Basilica di Santo Stefano, il mercato coperto le straordinarie terme Széchenyi (le più grandi d’Europa), completano il quadro di una città che ha davvero molto da offrire dal punto di vista storico-culturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *