Scroll to Top

Venezia: meta preferita dai turisti. Il comune emette un divieto

By Nicoletta Fortunata Dammone Sessa / Published on martedì, 06 Giu 2017 14:59 PM / No Comments / 151 views

I turisti hanno invaso la splendida città di Venezia. Proprio per questo motivo, il Comune ha deciso di sospendere ulteriori costruzioni di hotel e B&B.

Indiscutibile è la bellezza di Venezia. Il fascino della città che si erge sulle acque ha fatto si che questa sia amata dagli Italiani e non solo. Nessuno, almeno una volta nella vita, non può visitare Venezia.   Eppure il turismo non sempre giova al territorio.

Secondo recenti dati Istat sembrerebbe che i residenti a Venezia, negli anni, siano sempre meno. La popolazione è, infatti, scesa al di sotto dei 55 mila abitanti mentre è sempre più alto il numero dei turisti che soggiornano nella splendida città. Venezia conta 25 mila camere e 47 mila posti letto tra hotel e B & B. La situazione sembra quindi insostenibile e forse un tantino surreale. Proprio per questo motivo la giunta comunale ha deciso di riunirsi e prendere un provvedimento che  sia  propenso a tutelare i residenti.

Da poche ore è in atto il divieto di trasformazioni di immobili in strutture ricettive. A questo si aggiunge il divieto di ampliamento delle strutture ricettive già esistenti.

Il divieto non sembra fare una piega. In ogni caso, l’assessore comunale ha preferito spiegare ai cittadini il perché di questo duro divieto. Divieto che certamente non sarà gradito da tutti gli albergatori. Eppure, questo divieto sembra essere l’unica soluzione attuabile con lo scopo di salvaguardare il territorio e tutelare i residenti.

Come dimostrano i dati Istat sopracitati, i posti letto offerti ai turisti sono quasi tanto quanto quelli dei residenti! Bisogna tener presente che in questo conteggio sono state escluse le locazioni turistiche. In un futuro prossimo, per queste verrà discusso e trovato un metodo d’azione affine al divieto appena abrogato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *