Carta Prepagata Hype: Costi, Limiti, Recensioni ed Opinioni

carta prepagata hype

Che cos’è la carta prepagata Hype

La carta prepagata Hype è abbinata a un codice IBAN personale grazie al quale è possibile effettuare e ricevere bonifici.

Questa soluzione può essere utilizzata sia per ricaricare la carta prepagata che per ricevere l’accredito dello stipendio o della pensione oppure pagamenti di vario genere. Al tempo stesso la carta consente di disporre la domiciliazione delle utenze domestiche ( bollette dell’acqua, del gas, dell’energia elettrica e della pay TV) e di effettuare acquisti e pagamenti sia online che presso tutti i punti vendita e i negozi che aderiscono al circuito Mastercard.

Si ricorda che la carta prepagata Hype è contactless. Di conseguenza i pagamenti possono essere disposti semplicemente avvicinando la carta al POS e mantenerla in posizione per alcuni secondi fino all’emissione del segnale acustico.

Per le transazioni di importo inferiore ai 25 euro non è necessario digitare il codice PIN di sicurezza. Inoltre la carta Hype può essere usata per effettuare prelievi e può essere richiesta da qualunque utente con almeno 12 anni di età.

 

Proprio per questo motivo risulta essere destinata a un bacino di utenza maggiore rispetto ai normali conti correnti. Un altro aspetto da tenere in considerazione è che questo strumento di pagamento emesso dal gruppo Banca Sella può essere richiesto in pochi minuti compilando l’apposito form online sul sito https://www.hype.it e caricando la copia dei documenti previsti.

Infatti non sono previsti controlli di stabilità finanziaria e quindi l’emissione può interessare anche gli utenti classificati come cattivi pagatori, che hanno difficoltà finanziarie oppure ai quali è stato bloccato il conto corrente. Ciò non accade con i normali prodotti bancari.

Quali sono i costi della carta prepagata Hype

La carta prepagata Hype è gratuita ed è priva di spese di attivazione: all’interno di questa categoria è compresa anche la prima ricarica e l’invio del PIN e della carta stessa al domicilio dell’utente. Per quanto riguarda le spese variabili le condizioni contrattuali prevedono:

– la mancanza di invio di comunicazioni e di estratti conto in formato cartaceo oppure digitale. Infatti la carta prepagata viene gestita esclusivamente tramite l’app dedicata, attraverso la quale è possibile verificare i movimenti e l’estratto conto e disporre le varie operazioni;

Leggi anche  Carta Prepagata N26: Costi, Limiti, Recensioni ed Opinioni

– l’imposta di bollo gratuita;

zero commissioni per le ricariche effettuate tramite un’altra carta Hype, bonifico bancario oppure presso gli sportelli bancari degli istituti di credito appartenenti al gruppo Banca Sella;

– una commissione pari a 0,90 euro per operazione per le ricariche effettuate usando un’altra carta di pagamento (di debito oppure di credito). Sono invece gratuite le ricariche eseguite presso gli sportelli ATM QuiMultiBanca di qualunque banca utilizzando una carta PagoBancomat;

– zero commissioni per il trasferimento di liquidità verso un conto bancario oppure un’altra carta prepagata intestata allo stesso utente. Ciò vale sia se si rimane all’interno del gruppo bancario Banca Sella oppure se il conto verso cui si effettua il trasferimento appartiene a un altro istituto bancario italiano;

zero commissioni per i prelievi eseguiti presso gli sportelli ATM in Italia (sia del Gruppo Banca Sella che di altre banche italiane) e nell’Unione Europea. Non sono previste commissioni anche se il prelievo viene effettuato nell’area extra UE se questo si verifica allo sportello ATM di un istituto bancario italiano;

– la riemissione gratuita della carta prepagata a seguito del blocco di quella originaria in caso di smarrimento oppure furto. Anche quest’ultima operazione è gratuita;

zero commissione per ogni acquisto e pagamento sia online che nei negozi fisici;

– canone zero per la carta Hype Start. Invece per la versione Plus è previsto un canone mensile di 1 euro, pari a 12 euro all’anno.

Si ricorda che la carta prepagata Hype appartiene al circuito Mastercard, quindi si adotta il relativo sistema di cambio per le operazioni in valuta estera facendo riferimento ai valori in vigore il giorno precedente alla data in cui si effettua la transazione. Inoltre se la carta prepagata viene usata nei Paesi extra UE le spese subiscono una maggiorazione del 3%. Inoltre per le transazioni in valuta estera si esegue una doppia conversione valutaria.

 

Versione Standard e Plus: quali sono i limiti

La carta Hype appartiene alla categoria delle carte prepagate, quindi non è prevista l’apertura del credito. Di conseguenza le operazioni possono essere disposte soltanto rispettando l’ammontare del deposito. Sono previste due versioni, quella Start e quella Plus, che si differenziano per i limiti previsti. Nello specifico la carta Hype Start:

Leggi anche  Lottomaticard Visa: Carta prepagata, Recensioni ed Opinioni

– è a canone zero;
– il limite di spesa giornaliero è pari a 2.500 euro;
– può essere usata solo dal titolare e non è adatta alle aziende;
– il limite di prelievo giornaliero è 250 euro;
– il plafond massimo è 2.500 euro;
– integra la tecnologia contactless;
– è compatibile sia con Apple Pay che con Google Pay.

Invece la carta prepagata Hype Plus garantisce una più elevata possibilità di spesa perchè i limiti di spesa sono più alti. Di conseguenza è maggiormente adatta alle persone che necessitano di movimentare una consistente quantità di denaro sia giornalmente che mensilmente. In particolare questa versione:

– prevede il pagamento di un canone annuale pari a 12 euro;
– può essere usata soltanto dal titolare e non è adatta alle aziende. Infatti ha semplicemente un uso personale;
– i limiti di prelievo sono pari a 1.000 euro al giorno;
– i limiti di spesa giornalieri sono 5.000 euro;
– integra la tecnologia contactless;
– è compatibile con Google Pay e con Apple Pay;
– il plafond massimo depositabile è 20.000 euro;
– la gestione della carta prepagata può avvenire tramite l’app compatibile con il sistema Android e iOS.

Le opinioni dei consumatori

Le recensioni e le opinioni riguardo la carta prepagata Hype sono generalmente molto buone. Infatti risulta essere versatile e integra la maggior parte delle funzionalità di un vero e proprio conto corrente. Inoltre i costi sono ridotti.

 

Comments (No)

Leave a Reply