Bonus diabete di 522 euro: a chi spetta il sussidio?

Anche al malato di diabete possono spettare aiuti da parte dello Stato per sostenere i costi delle cure. Parliamo del bonus diabete.

Bonus diabete

Molti sono gli italiani di tutte le età affetti da diabete, una patologia cronica per la quale, alcune volte, sono riconosciute anche delle agevolazioni di tipo economico. Ovviamente i riconoscimenti economici spettano solo in relazione alla gravità della malattia e in base a quanto incide sulla vita quotidiana dell’invalido.

Bonus diabete 522 euro

Non esiste un vero e proprio bonus diabete ma lo Stato anche ai malati di diabete riconosce benefici a livello economico allo scopo di aiutare i malati nella cura della propria patologia.

Il beneficio a cui il diabetico può ambire non è destinato solo ai malati di diabete ma a tutti gli invalidi che presentano determinati requisiti. Il sostegno erogato dall’INPS per l’onere sostenuto nelle cure di una patologia, infatti, in alcuni casi specifici spetta anche a coloro che sono affetti da diabete.

Stiamo parlando dell’indennità di accompagnamento che al malato di diabete spetta solo nelle manifestazioni più gravi della patologia, ovvero quelle che ostacolano lo svolgimento degli atti quotidiani e riducono le capacità di chi ne è affetto.

In alcuni casi, infatti, le manifestazioni del diabete sono talmente gravi da provocare dei drastici cambiamenti nel malato.

Al diabetico cui viene riconosciuta una invalidità pari o superiore al 74% può spettare la pensione di invalidità civile che ha un importo di 287 euro per chi ha una percentuale compresa tra il 74 ed il 99% e fino a 651 euro per chi è invalido totale (100%) e rispetta determinati limiti reddituali.

Ma qualora l’insorgenza del diabete richieda per il malato l’ausilio di una terza persona per lo svolgimento delle attività quotidiane, ed in presenza di invalidità al 100%, può essere riconosciuta l’indennità di accompagnamento di 522 euro al mese.

Quando, quindi, sentiamo parlare di bonus diabete è bene sapere che si sta parlando dell’indennità di accompagnamento che è riconosciuta a qualunque invalido (anche al diabetico) che necessita di assistenza nel deambulare o nello svolgimento dei normali atti della vita quotidiana.