Abbigliamento Ikea, boom come nei mobili: possibile?

Arriva l’abbigliamento Ikea, alla ricerca di un secondo exploit, dopo il clamoroso successo nei mobili low cost

Abbigliamento Ikea

Dalla Svezia con furore: arriva l’abbigliamento Ikea, alla ricerca di un secondo exploit, dopo il clamoroso successo nei mobili low cost. Ovviamente, abbiamo il logo giallo e blu di Ikea sul retro di felpe e magliette. Davanti, il codice a barre del suo prodotto più famoso, la libreria Billy. Più la scritta “Design and Quality Ikea of Sweden”. L’invasione di felpe e magliette Ikea partirà il 14 ottobre 2021, sulla scia delle collezioni di abbigliamento di Lidl, McDonald’s, Netflix. Sarà disponibile anche in Italia, nei negozi e online, la linea di abbigliamento Efterträda.

Lanciata lo scorso dicembre sul mercato giapponese, la capsule collection di streetwear include: cappello da pescatore Knorva in vendita a due euro.

Sarà il tempo a dire se democraticità, sostenibilità e prezzo equo dei vestiti Ikea faranno breccia. Maniacale la cura prima del lancio: per la linea “Eftertrada” i designer di Ikea si sono ispirati allo stile di vita di quattro giovani giapponesi. Ossia un direttore artistico, una musicista, un fotografo e una modella. Rappresentano la cultura giovanile giapponese: pop e multietnica.

Abbigliamento Ikea dopo la pandemia di Covid: momento giusto

Con intelligenza, la linea streetwear di Ikea richiama il mobile: tutto ironico, scherzoso. Anche per gli accessori: per esempio, la borraccia, l’asciugamano, il cappello che riprende il borsone blu dell’insegna. Così, il gigante svedese dell’arredamento punta al boom, proponendo quello che in modo letterale si traduce come abbigliamento da strada. Insomma, casual, giovanile, cool. Zero serietà e grigiore. E massima attenzione all’ecologia, come ormai tutte le aziende e tutti i politici.

Compri l’arredamento Ikea per sentirti ecologico, naturale, moderno. Allo stesso modo, acquisti una felpa Ikea per seguire la tendenza verde dell’abbigliamento a basso costo. Che non deve fare rima con bassa qualità. Qualcuno ironizza prendendo in giro i cappellini Ikea? Attenzione perché in passato le sneakers Lidl hanno furoreggiato, con colori forti e design eccentrico. Grazie a campagne di marketing azzeccato, presenza sui social, spinta sul web. Il momento è giusto, col pianeta intento a rilanciarsi in ogni senso dopo la pandemia di Covid.