Assegno unico figli minori: ultimi giorni per gli arretrati

Sono gli ultimi giorni validi per richiedere gli arretrati assegno unico figli minori. Ecco come trarne godimento.

Assegno temporaneo

Occorre prestare bene attenzione per ciò che concerne gli arretrati assegno unico figli minori. Qualora si disponga dei requisiti necessari al percepimento della misura introdotta dalle autorità governative italiane, ma se deve ancora avvenire il riscatto, conviene attivarsi e al più presto. Ci troviamo negli ultimi giorni, dopodiché ogni diritto svanisce, infatti la scadenza finale è quella del 30 settembre del 2021. Dopodiché la misura rimarrà sì percepibile, ma non per avvalersi della somma in modalità retroattiva a partire dal 1° luglio del 2021.

Arretrato assegno unico figli minori: conto alla rovescia quasi terminato

Le famiglie che hanno i titoli per accedere all’ammontare concesso a fini solidali dovrebbero mettersi in concreto all’opera per aggiudicarsi gli arretrati. L’assegno unico figli minori costituisce una manovra davvero preziosa, peccato che talvolta la dimentichino i potenziali goditori.

Per accaparrarsi l’incentivo, chi non ha ancora provveduto a presentare la domanda, avvalendosi del sito internet messo a disposizione dall’INPS (Istituto nazionale di previdenza sociale) provvisto delle specifiche credenziali, ha modo tuttora di adoperarsi. Purché venga abilmente sfruttato il tempo a disposizione, una questione di giorni per dirla tutta. Ciò poiché il PIN assegnato dall’Istituto nazionale di previdenza sociale rimane valido fino al 30 settembre del 2021. Dal 1° ottobre sarà dismesso e non varrà alcun effetto retroattivo.

Come presentare la domanda all’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale

Per gli arretrati assegno unico figlio minori, la domanda può essere presentata tramite la piattaforma online del sito web ufficiale dell’INPS. L’invio è effettuabile pure con le nuove identità digitali. Sempre entro e non oltre il 30 settembre del 2021. Ovverosia, mediante la Carta di Identità Elettronica (CIE) o con la Carta Nazionale dei Servizi (CNS). Oppure ancora con lo SPID, acronimo di Sistema Pubblico di Identità Digitale.

Inoltre, per gli arretrati assegno unico figli minori è assai improbabilmente che sia emanata la proroga rispetto alla deadline fissata al 30 settembre del 2021. Perché lo diciamo con una buona dose di consapevolezza? Perché la misura, che è temporanea, sarà corrisposta con ragionevole certezza ai legittimi beneficiari fino e non oltre il mese di dicembre del 2021. Stando alle attese finora circolate, a partire dal 1° gennaio del 2022 è prevista il debutto della misura strutturale per il 1° gennaio del 2022. In altre parole, l’assegno è universale per i figli fino all’età di 21 anni.

Arretrati assegno unico figli minori: le famiglie autorizzate

Gli arretrati assegno unico figli minori, e comunque con riconoscimento della somma promessa fino al termine dell’anno, cioè il 31 dicembre 2021, come sopra accennato, spettano a parecchie famiglie ma non a tutte.

Ha la facoltà di presentare domanda, accedendo al sito ufficiale dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, esclusivamente un gruppo prestabilito di soggetti, che vi richiamiamo qui di seguito:

  • i disoccupati;
  • i lavoratori autonomi;
  • le persone titolari di pensione da lavoro autonomo.

La somma stanziata dal Governo è accessibile pure per i coloni, i mezzadri e i coltivatori diretti. In aggiunta, vale per tutti quei nuclei familiari che non dispongono di uno o più requisiti per ottenere l’Assegno per il Nucleo Familiare (ANF).