No Vax e Covid: niente scomuniche e denunce per chi non si vaccina

Contro chi non si vaccina non servono denunce o scomuniche ma solo dialogo. A dirlo Monsignor Paglia

vaccini e green pass

Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia Accademia per la vita che invoca responsabilità sui vaccini ma dice no ad eventuali scomuniche o denunce per i componenti no vax delle famiglie.

L’appello del monsignore allude alla vicenda del medico che ha denunciato la sorella, suora, no va  dicendo che per queste cose è il caso di affidarsi al senso di responsabilità ma anche al dialogo. La Pontificia Accademia per la Vita, sottolinea Paglia, non ha mai richiesto l’obbligo vaccinale.

Il monsignore spiega che con i no vax è necessario dialogare anche se è necessario anche  “stare attenti a non vivere in una mentalità complottista” riferendosi all’eventuale cultura del sospetto che sempre più sta dilagando tra coloro che rifiutano il vaccino.

Favorire la conoscenza, è la parola d’ordine ma deve essere valida sia per una fazione che per l’altra. Il monsignore ribadisce che la scienza non è dogmatica e proprio per questo bisogna favorire la conoscenza.

Ma soprattutto nei confronti di chi non si vaccina per protesta il dialogo deve essere volto sempre alla democrazia.