Reddito di emergenza, altri mesi di sussidio dopo settembre? ecco il punto della situazione

Quali sono le possibilità che si arrivi ad altre mensilità del Reddito di emergenza?

reddito di emergenza

Probabilmente è stata la misura più importante tra le tante misure emergenziali inserite dal governo in questa fase di grave crisi sanitaria, pandemica ed economica. Parliamo del Reddito di emergenza, misura destinata a soggetti senza redditi, vicini alla soglia della povertà e senza nessun altro ammortizzatore sociale o strumento di sostegno economico.

Sono state erogate 3 mensilità nel 2020 e in totale tra erogate e in arrivo 7 mensilità nel 2021. Adesso i beneficiari o chi non ha prodotto istanza precedentemente per qualsiasi motivo, ma che adesso sente di poter rientrare nella misura, si chiedono se ci sarà una proroga della misura, cioè se ci saranno ulteriori mensilità dopo l’ultima prevista per settembre.

 

Reddito di emergenza, i pagamenti continuano ad arrivare

Da segnalazioni degli utenti è arrivata la conferma che da qualche giorno sono stati accreditati i soldi del Rem per il secondo dei quattro mesi di sussidio previsti per giugno, luglio, agosto e settembre. Sono i quattro mesi indennizzati per le ultime domande di Rem previste dai decreti emergenziali del governo, dopo i primi tre mesi del 2021 già liquidati che si riferivano a marzo, aprile e maggio.

Proroga in arrivo per il Rem? al momento niente

Adesso i beneficiari stanno aspettando le ultime due mensilità del sussidio, quelle relative ai mesi di agosto e settembre 2021. E poi? La domanda sorge spontanea. Perché molti si domandano se sarà mai possibile che vengano coperti dal sussidio anche gli ultimi mesi del 2021. Tre mesi ulteriori ovvero, ottobre, novembre e dicembre.

Il già confermato stato di emergenza prorogato fino al 31 dicembre prossimo potrebbe essere di buonauspicio. Se siamo ancora in emergenza perché non dovrebbero sopraggiungere nuove mensilità oltre quelle già ottenute o in via di liquidazione?

Reddito e stato di emergenza, il connubio esiste?

Ricapitolando,  sono in arrivo i pagamenti Rem relativi alle mensilità introdotte con il decreto Sostegni bis. Parliamo dei quattro mesi prima citati. La domanda comune ai più adesso è sull’eventualità di ulteriori tre mesi di beneficio.

Ad oggi nessuna certezza, anzi, pare che con l’ultima mensilità di settembre si chiuderà il reddito di emergenza, cioè la misura diventerà storia. Nessuna certezza, anche perché come già accennato, lo stato di emergenza almeno fino al 31 dicembre prossimo è già confermato. E se un soggetto o una famiglia erano in condizione di disagio prima, probabilmente hanno bisogno di aiuto anche per gli ultimi mesi dell’anno.

Ancora più logico se si pensa che l’Isee che da diritto al Rem, è tutt’ora valido visto che scade proprio il 31 dicembre prossimo.

E 400 euro per i singoli o 800 euro circa per le famiglie composte da più persone, sono state davvero un valido aiuto per soggetti che hanno perduto lavoro o reddito e che non avevano altri ammortizzatori sociali come la Naspi, la Cig o altri sussidi come il Reddito di cittadinanza.